la Valle


la Valle la Valle la Valle
La Val Brugneto ( http://www.altavaltrebbia.net ) si estende lungo il corso dell'omonimo torrente che nasce dalle pendici del Monte Antola (la storica montagna per antonomasia dei Genovesi) e si immette nel fiume Trebbia poco prima del centro abitato di Montebruno.
La Valle appare subito incontaminata, piuttosto selvaggia e ricca di una lussureggiante vegetazione che cambia a seconda dell'altitudine: inizialmente troviamo castani, noccioli, ontani, pioppi, olmi, tigli, acacie, noci, ciliegi selvatici, querce e roveri........salendo verso quota 1000 metri s.l.m., la tipologia di vegetazione si restringe e troviamo principalmente faggi, carpini, ginepri, maggiociondoli e biancospini.......verso la cima del Monte Antola (1597 m) la vegetazione arborea si limita a qualche specie di sorbo, lamponi e mirtilli, per il resto sono prati infiniti dove si possono ammirare, nel giusto periodo, delle splendide fioriture di narcisi, genziane, anemoni, primule e gigli, oltre a qualche orchidea spontanea, molto rara.
A seguito dello spopolamento della montagna avvenuto a partire dal Dopo Guerra, molti paesi nella Valle sono rimasti totalmente abbandonati, pur conservando un incredibile fascino per il ricordo di una vita montanara fatta di sacrifici ma anche di serenità e di collaborazione, di una vita vissuta con i ritmi della Natura e non con quelli dell'orologio.....uno stereotipo di vita ormai troppo lontano da quella che è la nostra società attuale ma che, proprio per questo, vale la pena ogni tanto di venire a trascorrere un fine settimana in Valle così da rilassare la mente e rigenerare il corpo, respirando un'aria fresca e pulita che non avreste mai pensato di trovare a soli 40 minuti dalla città di Genova.
Passeggiando lungo i sentieri di montagna, potrete facilmente imbatterVi negli animali che ormai hanno abbondantemente colonizzato la Valle: daini, caprioli e cinghiali in primis... ma potrete incontrare anche tassi, istrici, volpi e faine, oltre a una innumerevole varietà di uccelli che vanno dallo scricciolo alla ghiandaia, dalla ballerina all'upupa, dai picchi al cuculo e, lungo il corso del torrente Brugneto, dal merlo acquaiolo al martin pescatore mentre in alto volteggiano innumerevoli rapaci: dalla poiana all'aquila che, negli ultimi anni, ha trovato l'ambiente idoneo anche alla riproduzione, presso la rupe del Bric di Rondanina.
Infine, proprio lungo il corso dei fiumi incontaminati, potrete vedere diverse specie di pesci selvatici (soprattutto trote fario, barbi e cavedani) mentre nel Lago del Brugneto (bacino artificiale costruito per fornire acqua potabile alla città di Genova - http://www.parcoantola.it/zona-d-dettaglio.php?id=2056 ) potrete trovare anche lucci, carpe, persici, pesci gatto, trote iridee e preziosi gamberi d'acqua dolce.......e se fate un pò di attenzione dal Ponte del Moro, a Nord del Lago, anche qualche tartaruga curiosa (non proprio autoctona!).
La presenza del lupo negli ultimi anni è sempre più consolidata ma difficilmente il lupo si lascerà avvicinare dall'uomo in circostanze normali......quindi se volete vederlo e conoscerlo meglio Vi consiglio di andare a visitare "IL MUSEO DEL LUPO" a Rondanina. Per avere maggiori informazioni sul CENTRO VISITA "IL LUPO IN LIGURIA" e sulle modalità di fruizione per gruppi e scolaresche, potete contattare l' ENTE PARCO ANTOLA tel. 010/944175 - http://www.parcoantola.it